RITUALI HAMMAM

RITUALI DEL HAMMAM

Il SAPONE NERO: un rituale di benessere

 

… e la città non sarà veramente perfetta se non il giorno in cui avrà un Hammam

Sherazade da ” Le Mille e una notte”

Appena attraversata la prima porta del Hammam Al Bab si ha l’impressione che il tempo si fosse fermato, rallentato sotto le cupole color giallo solare e i vetri azzurri che ricordano il cielo in Oriente, avvolto da fasce di luce che attraversano il vapore profumato lungo il percorso circondato da arcate e volte, solo silenzio e rumore di acqua…caldo e umidità… piastrelle e mosaici colorati per trovarsi in un’atmosfera magica portata dal vento da lontano per essere una delle nuove magie di Torino.

Il primo approccio con l’hammam è l’entrata nel calidarium o bagno turco, in compagnia del sapone nero da spalmare sul corpo.

 

sapone nero

Originario della regione dell’Essaouria, a sud del Marocco, il sapone nero è fatto interamente di 3 materie naturali quali  acqua, olio di olive nere e minerali.

Ottenuto dalla macerazione delle olive nere spremute, il sapone nero si ricava dalla saponificazione dell’olio d’oliva e dell’idrossido di potassio. Ciò che ne risulta è una pasta cremosa, simile ad un burro, dal colore ambrato e dal particolarissimo profumo che sa di naturale.

Frutto di antiche tradizioni, le donne marocchine lo usavano già in antichità per purificare, esfoliare e nutrire gli strati dell’epidermide grazie alle sue caratteristiche; è infatti ricchissimo di acidi grassi e vitamina E, alleati per la salute della nostra pelle.

All’uscita dal calidarium si lascia il proprio corpo alle mani di una donna che in mano il guanto Kessa (il tipico guanto da scrub marocchino). Si stende su un piano in pietra per sfregare, con vigorosi e ampi movimenti circolari, tutto il corpo. E la magia così avviene…le cellule morte ammorbidite e portate in superficie dall’azione del vapore e del sapone nero, vengono completamente eliminate da questi gesti per rendere la pelle liscia, morbida, luminosa e purificata!

Negli hammam tutto questo è come un rito: il calore del vapore, la soffice consistenza del sapone nero spalmato sulla pelle, la circolazione che si riattiva, la pelle che si rigenera, l’olio d’Argane per un massaggio finale…

 

ghassrassoul

 

 

LA RHASSOUL: il shampo naturale.

La Gahssoul, Rassoul o Rhassoul è un argilla (hectorite per l’esattezza) saponifera ricca di minerali, estratta dal massiccio dell’Atlante, in Marocco, ed esattamente nelle regioni di Ksabi.
La parola Rhassoul viene dall’arabo غسول  e significa “lavarsi”, infatti le saponine contenute in questa argilla (oltre alle sue proprietà fisiche), le permettono di avere un’azione detergente che è stata sfruttata fin dall’antichità dalle popolazioni locali, che la utilizzano come shampoo, per la pelle del corpo e anche come sapone per la biancheria.

La Rassoul è parte integrante della cultura dell’Hammam, così come l’utilizzo del sapone nero e del guanto di crine. Per tradizione infatti il rituale dell’hammam prevede un impacco purificante e ristrutturante su tutto il corpo con quest’argilla, di solito mescolata con acqua di fiori d’arancio per profumarla.
Per un uso corretto del Rassoul dovrete evitare il contatto dell’argilla con elementi metallici, in quanto si possono verificare scambi cationici tra il metallo a contatto e l’argilla stessa. Usate dunque ciotole di ceramica (o vetro) e mestolini in legno.
Come shampo: gli shampoo e i saponi a base di tensioattivi modificano chimicamente l’equilibrio della pelle o del cuoio capelluto. La Rhassoul invece, agisce principalmente attraverso un processo fisico rispettando la pellicola lipo-protettrice della pelle e dei capelli, non irritando le ghiandole sebacee. Mischiato con l’acqua, le sue fini particelle si gonfiano per formare una pasta densa, che assorbe le impurità e i grassi, che vengono poi eliminate al momento del risciacquo. E’ indicato per tutti i tipi di capelli e particolarmente consigliato per la dermatite seborroica.
Indicato anche come maschera per il viso, per schiarire le macchie della pelle e per eliminare impurità e punti neri.
Per questo uso si può adoperare come una vera e propria base, da mescolare con altri ingredienti (miele – ricordiamo che il miele sul viso a qualcuno può provocare arrossamenti, provare prima sull’incavo del braccio – , polpa di frutti, yougurt, olii ) a seconda del risultato che si vuole ottenere.
Le maschere con l’argilla vanno tenute fino a che l’argilla non si comincia a seccare sul viso, a quel punto si sciacqua con acqua tiepida.
Ne consiglio l’uso anche come impacco lavante per il corpo, perchè lascia la pelle liscissima!
Mescolate in una ciotolina un po’ di ghassoul con acqua ai fiori d’arancio come fanno nell’hammam, oppure con acqua e qualche goccia di o.e di lavanda per un bagno rilassante, oppure di ylang ylang per un profumo dalle atmosfere orientali e sensuali .
Spalmate dunque la pappetta fatta sul corpo e lasciate agire un pochino prima di risciacquare.
La ricetta di una maschera da usare per viso e corpo:
50 ml di ghassoul
10 ml di miele*
10 ml di succo di limone
qualche goccia di latte
qualche goccia di olio di mandorle dolci

Mescolare gli ingredienti fino ad ottenere una pasta omogenea, spalmare e lasciare agire circa 15 minuti, dopo di che sciacquare.

OLIO D’ARGANE: l’elisir dell’eterna giovinezza  

olio-di-argan
L’olio di Argane, detto anche oro del deserto, è un olio naturale estratto dal frutto dell’albero di Argan o Argania spinosa. La raccolta della materia prima avviene nella zona a sud-ovest del Marocco, nel triangolo formato da Essaouira, Taroudant e Tiznit, ai confini del Sahara occidentale, in particolare nella pianura del Souss.

 

Le proprietà salva pelle dell’oro del deserto 


L’olio d’Argane, come la ricerca scientifica ha più volte confermato, è un valido aiuto nella cura della pelle: aiuta a ricostituire il film idrolipidico cutaneo  esplicando le sue proprietà idratanti, nutrienti, protettive, rigeneranti, elasticizzanti e cicatrizzanti. È efficace contro l’invecchiamento, promuove la produzione di collagene (una proteina che sostiene tutti i tessuti, anche la pelle) e quindi aiuta a prevenire la formazione delle rughe.

 

 

Le sostanze attive che fanno dell’olio di Argane un rimedio eccezionale 


L’olio di Argane contiene tocoferoli (vitamina E) in quantità tre volte maggiori dell’olio d’oliva. Queste sostanze svolgono un ruolo essenziale nella conservazione dell’olio e nella prevenzione delle rughe, poiché possiedono un’attività di protezione contro l’attacco di radicali liberi.

Nell’olio di Argane è presente anche lo squalene e in dosi elevate (3100 mg/kg). Questo idrocarburo è un precursore di molti metaboliti fra cui l’ormone anti-età: la DHEA, è una sostanza fortemente idratante che normalizza la desquamazione della cute e protegge i capillari.

Ecco perché l’olio di Argane è utile per il trattamento della psoriasi e delle couperose. E sempre grazie alla presenza di squalene, è adatto anche come protezione dai raggi UV e da altre fonti di danno ossidativo. Sono anche presenti vitamina A antiossidante; acidi grassi essenziali Omega 3 e Omega 6 rigeneranti e antinfiammatori; polifenoli anti-età. Ricordiamo che nonostante sia molto idratante, l’olio di Argane non è grasso e non unge.

 

Come usare l’olio di Argane per la salute e la bellezza di viso, labbra, capelli, corpo e unghie 


Viso: applica 1 goccia al mattino e una alla sera per combattere efficacemente la formazione di rughe e ostacolare i processi di invecchiamento cellulare. È utile anche in caso di acne lieve, poiché regola la produzione di sebo e previene la formazione di cicatrici. Ed è utile anche per gli uomini: poche gocce di olio di Argane prima e dopo la rasatura lasciano la pelle idratata ed evitano le irritazioni.

Labbra: è utile per preparare uno scrub che le rigenera, basta mescolare 1 cucchiaino di olio di Argan e uno di zucchero, e passare poi la miscela sulle labbra 1 volta a settimana. È eccezionale!

Capelli: adatto per i capelli fragili, secchi, sfibrati e privi di lucentezza, combatte inoltre le doppie punte, basta scaldare qualche goccia d’olio tra le mani e strofinarlo delicatamente sui capelli ciocca per ciocca. Si deve lasciare in posa per un’ora e poi procedere con il solito lavaggio.

Corpo: da usare per uno scrub da preparare con 3 cucchiai di olio di Argan e 3 cucchiai di sale marino integrale. Ci si mette poi nella vasca o nella doccia e si passa, prendendone poco per volta, il mix sulla pelle, insistendo di più su gomiti, ginocchia e piedi. Qundi si procede con il bagno o la doccia.

Unghie: ideale per rinforzarle, lo si applica tutte le sere con un massaggio in senso circolare. Per un trattamento settimanale, immergere per 10 minuti le punte delle dita in un mix di olio di Argane e succo di limone in pari quantità, poi massaggiare.

 

E non è finita qui


L’olio di Argane può essere applicato sulla pelle anche in caso di psoriasi (attenua il prurito e riduce la desquamazione della cute), smagliature prodotte dalla gravidanza, dopo la doccia per ammorbidire e reidratare la pelle, nell’acqua della vasca (10 gocce) per eliminare le impurità dalla cute, per ridare elasticità alla pelle del seno, per massaggi rilassanti e decontratturanti della muscolatura.

CONTATTI

  • 011 52 15 111
  • Via Gianfrancesco Fiochetto, 15, 10152
Dar al Hikma site by Fly Technology

shop giày nữthời trang f5Responsive WordPress Themenha cap 4 nong thongiay cao gotgiay nu 2015mau biet thu deptoc dephouse beautifulgiay the thao nugiay luoi nutạp chí phụ nữhardware resourcesshop giày lườithời trang nam hàn quốcgiày hàn quốcgiày nam 2015shop giày onlineáo sơ mi hàn quốcf5 fashionshop thời trang nam nữdiễn đàn người tiêu dùngdiễn đàn thời trang